DIMMI COSA MANGI… E TI DIRÒ CHI SEI!

Nutrirsi è un bisogno fondamentale per l’uomo. Lo è ancor più, per favorire il proprio benessere psico-fisico, prevenire numerose condizioni patologiche e migliorare l’efficacia dei trattamenti, nutrirsi in maniera sana e corretta.

La proporzione delle varie tipologie di alimenti e la quantità dei cibi che assumiamo, sin dalla più tenera età, sono alla base di uno sviluppo umano completo, sia fisico che mentale.

E’ ormai ampiamente dimostrato che lo stile di vita e le scelte alimentari incidono sulla possibilità di evitare l’insorgere di patologie organiche, di controllarne l’evoluzione e di potenziare i trattamenti farmacologici in corso.

La relazione con il cibo è fortemente determinata da una complessità di fattori, tra cui

  • il rapporto con il proprio corpo;
  • la reazione ad eventi stressanti;
  • le relazioni affettive ed interpersonali.

La dieta del Colonnello

Nella mia condizione clinica, compromessa da anni da numerose patologie multi-organo tra cui la Sensibilità Chimica Multipla e varie intolleranze alimentari, alimentarsi in maniera corretta assume un significato di vitale importanza. Assieme alle terapie farmacologiche, una dieta bilanciata, ricca di alimenti ad alto contenuto di vitamine, oligoelementi ed antiossidanti, priva di glutine e farine raffinate, unitamente ad un pressoché nullo apporto di zuccheri e grassi animali, accompagnata ad attività sportiva quotidiana, mi permette di vivere, non solo di sopravvivere, consentendo di rallentare il decorso necessariamente progressivo della patologia neurodegenerativa.

Ovviamente non si può improvvisare. Per questo è necessario affidarsi a professionisti del settore. La mia alimentazione è una terapia a tutti gli effetti, dettagliatamente studiata dai medici del Breakspear Medical Group (Centro di alta specializzazione in Inghilterra).

Prendersi cura di sè

Mangiare è considerato uno dei piaceri della vita, ma mangiare bene non significa solo saziarsi. E’ forse ancor più importante consumare cibi di buona qualità, nelle giuste quantità, in un ambiente amichevole.

Prendersi del tempo per cucinare, così come mangiare e poter condividere momenti di benessere con le persone che hanno cucinato per noi sono elementi che possiedono un impatto diretto sulla nostra capacità di alimentarci in maniera corretta, e di volerci bene.

Prendersi cura di sé attraverso il cibo è il più grande regalo che possiamo imparare a donare a noi stessi e a chi amiamo.

CONTATTA L’HEYOKA CARLO CALCAGNI

Related Posts

Leave a Reply

Site Menu